FORZE VIVE vs PSG : Il Pagellone

PSG (giocatori, staff, tifoseria, insomma tutti…tranne Gambo) – 4,5 “Dai ragazzi, oggi andiamo a Inzago e siamo talmente conciati che la portiamo a casa” eeeed è andata proprio così, forse. -38, un passivo mai visto nella storia recente del PSG. Una legnata fra capo e collo ma che dopo due vittorie ci riporta con i piedi ben piantati a terra. Partita di domenica, che già è il male per noi: uscire dal venerdì e dal sabato sera in condizioni accettabili per giocare il giorno dopo è, di per sé, un’impresa titanica. Tanti gli aspetti negativi: loro correvano come Bolt, noi sembravamo dieci Giuliano Ferrara dopo il pranzo di natale. Loro duri come la roccia noi tanaci quanto un creme caramel. Loro organizzati e intelligenti come una squadra speciale delle forze armate, noi casinari e ingenui come un branco di scimmie che si spulciano a vicenda. Il coaching staff le prova un po’ tutte ma senza mai trovare la quadratura perfetta che permetta, quantomeno, di arginare la loro furia. Sugli spalti presente solo una sparuta compagine di sostenitori che si confonde nella marea di tifosi inzaghesi. Bravi loro ad esserci, sfidando le intemperie, ma poco presenti con la voce e condizionati dall’andamento della partita. Il nostro capocurva ci insegna che durante la partita non esiste il punteggio, non esiste neanche la partita, l’unica cosa che conta è sostenere senza sosta e buttare giù birra scadente. Impariamo dai nostri errori, parola d’ordine: resilienza. GIANLUCA VACCHI

Gambo – 2 MVP. Due, come le ore di anticipo dal fischio di inizio con cui scopre di essere convocato. Due, come le parole che gli passano per la testa quando realizza che dovrà pure prendere la macchina…fino a Inzago, di domenica, con la pioggia (piccolo indizio: non sono ‘bella festa’). Due, come i minuti giocati. Due, come i tiri che si prende. Due, come gli airball che ci regala. Due, come i saluti che rivolge alla tribuna. Incommensurabilmente, anchestavoltamente, doppiamente. MERDA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *